Kiwi - Un Frutto importatissimo per la nostra alimentazione

VALORI NUTRIZIONALI

COMPONENTI MISURA VALORE
PARTE EDIBILE % 87
ACQUA G 84,6
PROTEINE G 1,2
GRASSI G 0,6
ZUCCHERI G 9
FIBRA G 2,6
ENERGIA KCAL 44
FERRO MG 0,5
CALCIO MG 25
FOSFORO MG 70
POTASSIO MG 400
VITAMINA C MG 85
SODIO G 5

(Valore nutritivo della frutta fresca, riferita a 100g di parte edibile)

E’ sufficiente un kiwi al giorno per soddisfare il fabbisogno
giornaliero di vitamina C del nostro organismo.
• Il contatto prolungato della polpa del kiwi con l’ossigeno ne
riduce le proprietà antiossidanti; La vitamina C è l’indiscutibile
regina di questo frutto: esso ne è ricchissimo e per tale
motivo è molto utile per:
• Prevenire e curare raffreddore ed influenza.
• Rinforzare il sistema immunitario, fungendo da
supporto alla terapia contro il cancro e contribuendo
ad allungare la vita del paziente.
• Alleviare - prevenire i problemi circolatori connessi
con la gravidanza - quinto /nono mese
(pesantezza alle gambe, telangettasia, vene varicose
ed emorroidi).
• Combattere l’anemia e le conseguenze della
dieta vegetariana nonché la generale debolezza
dell’organismo.

Actinidia è anche il nome di un enzima, presente nel kiwi, che favorisce la digestione.

LE PROPRIETÀ DEI KIWI
• Proteggere il corpo dagli effetti dei radicali liberi:
un’alimentazione ricca di vitamina C, aiuta ad “invecchiare
bene” e può essere molto più efficace di
creme, lozioni e integratori.
• Combattere i composti chimici tossici come i
nitrati, i nitriti e le sostanze chimiche prodotte nella
preparazione degli alimenti e durante la digestione.
• Favorire la salute di denti, gengive e vasi sanguigni,
la cicatrizzazione, e la sintesi del collagene (che
rende elastici i tessuti); la vitamina C aiuta a prevenire
l’infarto, la cataratta e l’arteriosclerosi.
L’insufficiente assunzione di vitamina C è la causa
principale dello scorbuto dei marinai.
• Espellere il colesterolo dall’organismo: l’acido
ascorbico interviene nella trasformazione del colesterolo
in sali biliari.
• Riequilibrare la carenza di ascorbato nel sangue
dei fumatori.
• Il kiwi è ricco di fibra solubile ed insolubile: può costituire
dunque un valido ausilio contro la stipsi, dato l’intenso
potere lassativo delle fibre stesse.
• L’elevato contenuto di potassio, rende il Kiwi un alimento
molto utile sia per prevenire disturbi quali tensione arteriosa,
depressione, stanchezza e disordini dell’apparato digerente,
sia per gli sportivi in particolare, proteggendoli dai crampi
muscolari.
• Il calcio ed il fosforo, presenti anch’essi in grande quantità,
svolgono un’azione protettiva sulle ossa, prevenendo o aiutando
a combattere l’osteoporosi. Molto utili in gravidanza.
• La ricchezza di minerali, quali il magnesio ed il ferro, rende
il Kiwi un vero e proprio tonico contro lo stress quotidiano. Il
magnesio in particolare, favorisce la concentrazione e la produzione
energetica del cervello, nonché la forza muscolare.
• Il kiwi è altresì consigliato a chi soffre di un’elevata pressione
arteriosa, data la minima componente di sodio.

INDIETRO